a night in the life

è caldissima e stremata profonda sera anche nella mia montagna (44°10’06,50″ n 10°52’19” e); dalla chaise longue nel giardino guardo il cielo lontano frizzante di stelle: la curva fra megrez e alkaid lambisce la chioma dell’acero onusto.

dalla viva piazza del paese, là in basso, giungono luci e voci e musiche e applausi; potrei, sebbene.

il lampione giallo dianzi celato dal grande abete spande ombre, ma tenui; vedo se ancora so ritrovare polaris ed eccola puntuale, come nella bandiera alascana; mi fa compagnia un fresco erboso silvaner di s. magdalena di gries.

nunc et semper… chardonnay

ci sarà un motivo.

di pio cesare bevvi nella mirabile degustazione dodici bianchi immortali (2009) il piodilei 1993, un magico chardonnay langhe doc d’incommensurabili emozioni.

l’altro è, appunto, l’altro chardonnay della casa: fresco e fragrante, figlio minore di cotanti lombi.