nei possedimenti elimici

pervasi da sottile magia senza tempo è bello stare.


e l’incanto della prima annata, l’ultima del secolo, fu subito totale, di talché sento di doverlo ogn’anno festeggiare: è il turno del 2005; maddeché, chiederai: del benaugurante cometa di planeta, sopraffino fiano  in purezza dalle sponde del lago arancio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.