nel sole leccese

lecce è nel mio cuore, così come il salento tutto.

una dozzina d’anni fa, in vacanza, decidemmo per un pellegrinaggio di curiosità alla non lontana cellino san marco, cioè alla tenuta di al bano.

acquistai vino altrimenti impossibile da reperire, quanto meno all’epoca,  nei normali canali commerciali, trovandolo del tutto confacente ai miei gusti (soprattutto il don carmelo bianco – chardonnay assai vigoroso).

da allora non manco di tenermi aggiornato sui progressi della casa carrisi; l’ultima, gradevole novità è il salice salentino rosso 2006 (negramaro 85 malvasia nera 15): sostanzioso di corpo, di gusto marcato non prevaricante.

rileggere: guccini (e machiavelli – no, non nicolò)

dallo scorso agosto ho iniziato la rilettura della trilogia gucciniana: croniche epafaniche / vacca d’un cane / cittanova blues.
mi son convinto, dappoiché rimembro commosso l’infanzia e l’adoloscenza attraverso gli occhi e la penna del maestrone, che sto invecchiando, e fin qui nulla di nuovo: è che non sto invecchiando come vorrei (e pure questa non è novità).

Continua a leggere