errare humanum est, sed perseverare… frecciarossa #2

turno unico da firenze a roma: tovaglia bella, piatti di cartoncello, doppia confezione posate di plastica, tovaglioli sia belli che di carta, bicchiere di plastica: mise en place scarsa.


lista più contenuta, inequivocabilmente segnata da un vorrei-ma-non-posso


ma dei tre primi ci sono solo lasagne (5- di stima)


dei quattro secondi solo chicken cotoletta o toma (con speck) ai ferri;

palesare insoddisfazione sortisce l’effetto di ricevere la complice confidenza: ci dovrebbero essere anche delle scaloppine (come, perchè… vabbene!) (6– d’incoraggiamento)


ormai nelle grazie del capo possiamo ottenere anche un’insalata di frutta; il vino ferroviario per definizione, corvo rosso 2007 di salaparuta accompagna il fiero pasto; siamo comunque di buonumore: la giornata è assolata e nuovamente early autumn: caso mai ci rifaremo a cena a roma.