nunc et semper… chardonnay

ci sarà un motivo.

di pio cesare bevvi nella mirabile degustazione dodici bianchi immortali (2009) il piodilei 1993, un magico chardonnay langhe doc d’incommensurabili emozioni.

l’altro è, appunto, l’altro chardonnay della casa: fresco e fragrante, figlio minore di cotanti lombi.

 

les crêtes

no, non si tratta del ragguardevolissimo chardonnay cuvée bois 2004 presentato da costantino charrère all’emozionante evento “dodici bianchi immortali” tenutosi durante l’ultimo vinitaly, ma del fratellino minore blanc de vignes, di graziosa tenuità e sempre ben sotto i dieci euri (e anche strappato via un po’ di fretta).