acqua tonante

e quand’ebbimo valicato le cascate, ansanti e sudati e stracchi e soddisfatti ci voltammo a rimirarle: l’acque tonanti, lo strèpito e ‘l fragore ci ottundevano (rincoglionivano, insomma) e cionondimeno lì restammo.

dipoi tolsi dalle fresc’acque la bottiglia di lagrein rosé di k. martini

bagliori crepuscolari

come fiamme lontane

(immagine di kern.justin pubblicata su flickr con licenza creative commons)

mentre splendono di luce propria – nel vasto mondo del <10,00 – uno stuzzichevole chardonnay chietino in purezza, donna greta 2007 delle cantine frentana


ed un insinuante gewurtztraminer palladium di k. martini & sohn, di linea mezzana ma ben qualificata