armonie jazz (feat. arcangelo dandini)

hi brotha!

da arcangelo dandini, con amici.

fai tu, per favore: suona quello che preferisci, per noi sarà comunque una serata importante.

la pappina col pomodoro.

lo champagne di sadi malot.

fiumè (animelle titillanti con aringhe af-fium-icate e buondì motta che fa le veci [firma del genitore o di chi…] del pan brioche.

trittico mistico: frittata con le ramolacce [il viaggio d’inverno a rocca priora], panunto con la stringata di maiale nero, insalata primo sale di pecora con pere e acciughe.

il trebbiano d’abruzzo 2008 di vigne di capestrano.

l’apologetico supplì e la crema fritta.

i rigatoni alla matriciana, incantatori del guanciale.

il rosso dell’abazia (attento proto, son veneti!) 2001 di serafini & vidotto.

la trippa (una cascata di note lunga un giorno).

il cioccolato bianco liquido (gurgite vasto) con zenzero candito, capperi ed olio di giulio campello (rari nantes).

hi brotha! [play it again].

piccole gioie

l’altro giorno mi è ricapitato sotto mano il gustosissimo libricino di mark crick, “la zuppa di kafka” edito dalla benemerita ponte alle grazie, e non ho saputo resistere alla tentazione (no, non di cucinare, ma di rileggere).

ed ho colto l’occasione per aprire un blanc de blancs locupletatomi qualche mese fa: vieille réserve 1er cru di sadi malot, récoltant manipulant a villers-marmery: freschissimo e incantevole.