æquinoctium

a casa mia, stando alle effemeridi, oggi il sole è sorto alle 7,06 e tramontato 12 ore più tardi; questo è l’equinozio d’autunno personalizzato.

l’ho festeggiato – ogni scusa è buona – col maghinardo rosé brut della maison folesano in quel di panìco che già conosci.

l’incantesimo di questo uvaggio di barbera e syrah, profumato e minerale, ti avvolge mentre il sole cala lento confondendo la luce del cielo e il colore del vino.

ma cos’è questa crisi?

così conchiudeva rodolfo de angelischi ce l’ha li metta fuori, circolare miei signori e chissà… che la crisi finirà.
economai non siamo;  ci par giusto però continuare coi vini a meno di 10 euri: sicilia ancora, cusumano il prode facitore, syrah 2006 di 13,5; polputo, pizzighettante, morbido in chiusura. respect!