così uguale così diverso

il pigato costa de vigne l’ho bevuto all’osteria di vico palla – genova porto antico – (in altra occasione dirò del mangiato) trovandolo sì profumato ma un po’ piatto, come più d’una volta mi è capitato col pigato;

ma se il pigato è un biotipo del vermentino, come dicono i benparlanti, non potrebbe somigliarli un cincinino di più? (l’oste sulla lista ha vini liguri e friulani e lascia intendere che i secondi siano venduti più dei primi, con buona pace della correttezza filologica degli abbinamenti vino-cibo).